Crociera si o crociera no?

Grazie alle numerose tipologie di scelta che si adattano a tutte le esigenze, sono in moltissimi a scegliere la crociera per le loro vacanze. Sia che siate una coppia,  single o una famiglia, la qualità è sicuramente il punto di forza per questo tipo di vacanza.

I motivi per cui scegliere la crociera per le proprie vacanze sono numerosi:

  • la possibilità di visitare un luogo diverso ogni giorno cambiando costantemente scenario;
  • il cibo no limits per tutti i gusti ed esigenze;
  • il divertimento e l’intrattenimento a bordo, come gli spettacoli teatrali e palestre attrezzatissime;
  • il relax grazie alla presenza di spa con idromassaggi e saune.

Insomma, sembra tutto bellissimo ma, la crociera, può essere anche una vacanza sostenibile? Non proprio.

Uno studio della Transport & Environment  sull’inquinamento atmosferico evidenzia un grosso problema. Infatti, le grandi navi passeggeri inquinano venti volte più di tutte le auto circolanti in tutta Europa.

Purtroppo, la maggior parte delle emissioni delle navi avviene nei porti, a ridosso di grandi centri abitati. Lì, le imbarcazioni restano ancorate per giorni con i motori accessi, necessari a far funzionare i servizi di bordo per i passeggeri.

Tra le 50 città costiere più colpite dall’inquinamento da navi da crociera, 10 sono italiane. Venezia, Civitavecchia, Napoli e Genova sono nelle prime 13 posizioni. Venezia, purtroppo, si aggiudica il primo posto. Tutti ricordiamo i fatti dell’estate 2019, in cui la nave da crociera Msc Opera si scontra con un battello ormeggiato nel Canale della Giudecca. Successivamente, è la volta di una nave della Costa Crociere che, cercando di uscire dal porto, si imbatte in una tempesta, non riuscendo a mantenere la rotta.

Crociera si o crociera no?

Cosa stanno facendo le compagnie di crociera per proteggere l’ambiente?

L’industria crocieristica sta agendo per migliorarsi sotto diversi aspetti. L’obiettivo più importante e prioritario è la riduzione a zero delle emissioni di carbonio. Tale obiettivo può essere raggiunto dotando le nuove navi di tecnologie per la riduzione del consumo energetico. Tutto questo attraverso l’utilizzo di un carburante sostenibile o, in alternativa, con l’installazione di sistemi di pulizia speciali nelle navi.

Anche la riduzione del consumo di energia a bordo è un altro modo per ridurre l’impatto ambientale. E questo viene raggiunto grazie all’introduzione di dispositivi a risparmio energetico che regolano l’aria condizionata e le luci, rigorosamente al LED.

Essenziale per fare diventare più sostenibili le navi, è la riduzione dei rifiuti creati a bordo, attivando sistemi sostenibili. Tutto ciò a favore dello smaltimento, attraverso il riciclo delle risorse disponibili e sostituendo gli oggetti di plastica con alternative ecologiche.

Inoltre, la maggior parte delle compagnie di crociera si stanno focalizzando sull’educazione e sul dialogo con il personale di bordo e i passeggeri. Ciò viene fatto tramite programmi di intrattenimento educativi. Spesso le aziende operanti nel settore, attivano collaborazioni con organizzazioni non-profit e i governi locali per programmi sociali. Tali enti possono prevedere la donazione di cibo avanzato e la distribuzione di elettrodomestici e biancheria.

E voi cosa ne pensate? Crociera si o crociera no?

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*