Viaggiare con aerei sostenibili? E’ possibile!

Che si parta per un’avventura, per una vacanza last minute o anche per una riunione lavorativa, viaggiare ha sicuramente tantissimi impatti positivi: ad esempio, migliora la comprensione culturale e facilita lo sviluppo economico. Vi sono anche alcuni aspetti negativi da considerare, soprattutto considerando i viaggi in aereo. Questi ultimi possono avere un notevole impatto sull’ambiente.

Sarebbe bello potersi muovere solo in treno in occasione di riunioni e appuntamenti di lavoro. Oppure pianificare sempre e soltanto vacanze a bordo di auto elettriche. Ma spesso le distanze non consentono l’utilizzo di mezzi più indicati a favore della sostenibilità ambientale, ma puoi affidarti soltanto all’aereo.

D’altro canto, le compagnie aeree si stanno impegnando molto per seguire le nuove normative in linea con gli obiettivi IATA (Associazione del trasporto aereo internazionale): ossia, le compagnie aeree, entro il 2050, dovranno ridurre le emissioni di CO2 del 50% rispetto al 2005.

Eccovi presentate da Swapush due tra le compagnie più rispettose del pianeta, una italiana, l’altra europea:

Alitalia

Chi non conosce Alitalia, la nostra compagnia italiana tra le più conosciute globalmente?

Alitalia è molto impegnata nel rispetto dell’ambiente. Ad esempio, nel 2019 ha avviato il progetto #FlyGreen. Si tratta di un programma volto innanzitutto alla formazione di tutto il personale di bordo. Questo per garantire la diffusione di una maggiore consapevolezza sui temi ambientali e la messa a frutto i suggerimenti delle persone coinvolte nelle attività della Compagnia. Il progetto #FlyGreen mira al raggiungimento del 12° obiettivo globale dell’Agenda 2030 “Produzione e consumo responsabili”. Si vuole arrivare, cioè, ad una migliore efficienza nell’impiego delle risorse, la riduzione degli sprechi e dell’inquinamento nell’intero ciclo produttivo.

EasyJet

Un altro esempio virtuoso è sicuramente EasyJet, la compagnia aerea europea più famosa al mondo, che ha l’obiettivo di diventare la prima grande compagnia aerea leader nel volo a zero impatto di CO2. Una delle politiche aziendali di EasyJet è di compensare tutte le emissioni di anidride carbonica prodotte dal carburante, su tutti i suoi voli. Tutto questo sarà realizzato tramite schemi basati sui più elevati standard di verifica e contribuendo a una serie di progetti riguardanti il rimboschimento e la lotta alla deforestazione, la produzione di energia da fonti rinnovabili e programmi di supporto alle comunità locali.

Concludendo, anche il settore aeronautico si sta dando da fare nella lotta contro l’eccessivo inquinamento dell’ambiente. Nonostante tale settore presenti diverse difficoltà a raggiungere obiettivi sostenibili, compagnie come Alitalia e EasyJet non si tirano certo indietro alla sfida della sostenibilità ambientale.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*